Comic O.F.F.! 2017 – Comunicato di fine Festival

6.000 ingressi stimati per la prima edizione del festival del fumetto, del gioco, dell’intrattenimento, del cosplay e dell’Oriente ai Giardini Estensi di Varese.

Si chiude con successo la prima edizione del festival che ha portato nel cuore di Varese un mondo nascosto ai più ma molto apprezzato tra gli appassionati, che sono arrivati in città spostandosi dalle regioni del Nord Italia e dalla Svizzera.

Dal 30 giugno fino al 2 luglio, la zona dedicata all’incontro del pubblico con gli autori, ha visto passare un nutrito gruppo di fumettisti in forza alla Sergio Bonelli Editore, il principale editore del settore in Italia.

Si sono infatti affiancati e alternati nei tre giorni del festival Giuseppe Candita (Julia), Tommaso Bianchi (Le Storie), Diego Cajelli (Dampyr, Martin Mystere), Antonio Serra (Nathan Never), Alessandro Bignamini (Graystorm, Orfani), Sergio Giardo (Nathan Never), Anna Lazzarini (Legs Weaver), Corrado Roi (Dylan Dog, UT), Daniele Statella (Dampyr), Nicola Genzianella (Dampyr) e Pasquale Del Vecchio (Tex).

Negli spazi allestiti temporaneamente all’interno dei Giardini, si sono dati appuntamento anche alcuni editori indipendenti e artisti al loro debutto come autori completi con serie autoprodotte. Fabio Folla ha presentato il nuovo numero del suo “Chi è Gomez?” mentre Giuseppe Candita ha portato il suo “Knight in the Night”.

Edizioni Inkiostro, presente al suo stand con un nutrito gruppo di autori (Luca Blengino, Stefania Caretta, Marta Carotenuto, Andrea Cavaletto, Alex Crippa e Renato Riccio) ha esibito tutta la sua linea editoriale e una “chicca” riservata apposta per ComicOFF! Il portfolio in edizione limitata contente le illustrazioni ad acquerello realizzate da Giuseppe Candita e Rossano Piccioni.

Numerosi i workshop di approfondimento sulle tecniche di disegno, grazie alla partecipazione di Pentel Italia, della mangaka Federica Di Meo (Somnia), di Sergio Giardo e di Tommaso Bianchi. Quest’ultimo ha permesso anche ai più piccini di esprimersi nell’arte del fumetto dedicando un’intero pomeriggio esclusivamente a loro.

I ragazzi delle associazioni In Ludo Veritas, IRDA e ValLudica hanno permesso, per tutte e tre le giornate del festival, di far giocare gli appasionanti del gioco da tavolo e dei giochi di ruolo ma anche di coinvolgere i curiosi che si sono così avvicinati per la prima volta a questo divertimento intelligente.

Il discorso è il medesimo per quanto riguarda l’intrattenimento garantito da Gundam Italia: nel suo stand si sono svolte dimostrazioni di assemblaggio e di personalizzazione dei Model Kit Gundam/Gunpla.

Lo stand di Assokappa, il negozio specializzato in articoli da gioco per prestigiatori, ha portato un pizzico di magia ai Giardini, con ospiti apprezzati nel settore (uno su tutti: il mago youtubber Jack Nobile) e un pubblico molto partecipe.

Oltre 400 persone hanno provato l’esperienza più terrificante ed esclusiva della fiera: lo Zombie Bunker allestito all’interno del rifugio antiaereo, gentilmente concesso dal Gruppo Speleologico Prealpino, che si snoda sotto la superficie dei Giardini. Il merito di questo successo va attribuito ai due organizzatori, Emanuele Mattana e Simone Mannu, affiancati da Kyolan per quanto riguarda il make up degli zombie e dei gruppi di Soft Air Task Force 101 e Lions che ha fornito supporto militare anti-zombie e un poligono di tiro a tema.

Nel tardo pomeriggio della giornata di venerdì 30 giugno, sotto la tensostruttura dei Giardini, ha dato il via alle conferenze Diego Cajelli che ha presentato il suo libro “Manuale illustrato dell’idiota digitale”, divertente vademecum che fotografa con ironia i nuovi luoghi comuni e i tormentoni emersi in rete con l’avvento dei social media.

A seguire un confronto relativo alla saga di Star Wars, che ha visto protagonista il varesino Giorgio Ghisolfi che, con il suo libro “Star Wars: l’epoca Lucas”, ha fornito gli spunti per il dibattito. Insieme a lui c’erano Antonio Serra, co-creatore di Nathan Never, e Igor Chimisso, che ha realizzato una versione a fumetti di Star Wars.

Sabato pomeriggio si è dato spazio all’oriente, con le dimostrazioni di Arti Marziali a cura di Palestre Sporting&Fitness guidate dai campioni Fabio e Sabrina Sozzani.

Curiosità e interesse hanno suscitato i combattimenti medioevali a cura di Sala d’Arme “I Magli d’Acciaio”, con duelli all’arma bianca organizzati a sorpresa negli spazi aperti dei Giardini.

Nell’area palco, si è tenuta la conferenza con il fumettista lavenese Corrado Roi, un “pilastro” della Sergio Bonelli Editore, e a seguire la conferenza: “Il fumetto: un lavoro per donne” con Savina Claudia Bonomi (editor di Julia, SBE), Anna Lazzarini (disegnatrice di Legs Weaver, SBE) e Marina Sanfelice (letterista per Sergio Bonelli Editore). Hanno chiuso il ciclo di conferenze gli autori di Edizioni Inkiostro, parlando al pubblico della loro esperienza come casa editrice indipendente, con serie a fumetti che si rivolgono a un pubblico non generalista.

Sabato sera la festa è continuata fino a mezzanotte a suon di musica rock, con il concerto che ha visto esibirsi sul palco i Festers, i Jack Revolver e i Killerfreaks.

Domenica pomeriggio il palco del Cosplay Contest ha riservato l’ultima piacevole sorpresa, con oltre trenta partecipanti, di tutte le età e un pubblico numeroso, molto coinvolto dalla prima esibizione fino alla premiazione. E’ apparsa come per magia anche Vera Valli, l’eroina protettrice di Varese protagonista della locandina ufficiale del festival, interpretata da Laura Libera con un costume interamente realizzato in body painting grazie a Kryolan creation.

Ringraziamenti:

Ringraziamo in primis tutti i partecipanti, ma anche i semplici curiosi che hanno affollato per tre giorni i Giardini Estensi, nella speranza di poterli rivedere l’anno prossimo ancor più numerosi ed entusiasti!

Grazie a tutti gli standisti che hanno creduto alla buona riuscita di questa prima edizione: Acme Fumetti, Assokappa, Aurora Wedding, Avventurieri di Radomar, Bao Publishing, Carola Fasce, ComicArte Varese, Crazy Comics, Comics Addiction, Edizioni Inkiostro, Fabio Folla, Fiori di ciliegio, Fondo Sclavi, Games Academy Varese, Giuseppe Candita, Gundam Italia, I Magli d’Acciaio, Il Ritrovo degli Avventurieri, In Ludo Veritas, Kryolan, Larpstore, Laura Casali, Outlet Gamepeople, Pergolesi Travel, Redglove, Redo modellismo, ReflexStudio, Rosso Espresso, Segni Visivi, Shin Crazy Comics, macelleria T’amo Pio Bove, Valludica.

Grazie agli organizzatori e ai partner tecnici della manifestazione: Comune di Varese, ComicArte Varese, Crazy Comics, Starshop, Giuseppe Candita fumettista, In Ludo Veritas, Pergolesi Travel, Informa Giovani, Aurora Wedding, Carola Fasce Make up,Val Ludica, IRDA, Reflex Studio, Corti Sonici, Fabio Folla, Fondo Sclavi, Segni Visivi, Erika Baggini, Sporting Paleste e SPA, WoodinStock.

I gruppi musicali che si sono divisi il palco sabato sera: FestersJack Revolver e Killerfreaks.

Un grazie enorme ed individuale alle seguenti persone, che si sono fatte in quattro per la buona riuscita del Festival:

Chi ha pensato e ideato il Festival, nonché allestito e smontato gli stand: Lara Bartoli, Cristina Piazza, Simone Lucchina.

I volontari (allestimento, smontaggio e qualsiasi altra cosa utile durante la manifestazione): Luca Bonamico, Nausicaa Bolognese, Giacomo Pianezzi, Matteo Lauro, Alessandro Gusmini, Giada Broggi, Marco Buono, Davide “Blame” Ciaffi.

I presentatori e i giudici del Cosplay Contest: Daniela Delle Cave, Giorgio Maraschi, Monica Pillon, Sara BriarRose, Alberto Lagi, Andrea Leanza, Alex Di Francesco, Tanya Bat.

Gli ideatori dello zombie bunker: Simone Mannu (che andrebbe ringraziato quasi in ogni categoria) e Emanuele Mattana.

I volontari di In Ludo Veritas: Raisa Valentinuzzi, Federico Cattaneo, Daniele Civelli, Barbara Lucianò, Fabiola Milardo, Davide Scamporlino, Giovanni Cornara, Roberto Zecchin, Marco Canziani, Giulia Lupatini, Nicola Catella, Mauro Garini, Paolo Manfrin, Jacopo Doria, Jessica Zecchin, Paolo d’Aries, Riccardo Rosarin, Luca Castani, Fabio Bicocchi, Luca Pironi.

Gli stagisti dell’alternanza scuola lavoro: Wiam El Fallaki, Aurelia Yu, Nicolas Maccechini, Pietro Goitan, Ilenia Franzetti, Valentina Guerra, Gloria Yengandro, Francesca Bernasconi, Imed Hamdouni, Andrea Scarlatti, Tommaso Nova.

L’uomo con il megafono: Martino Esposito.

Il fotografo: Luca Mutti.

I fonici: Vigor, Antonello e il loro staff.

 

Rispondi